Brand Strategy: quanto è determinante il packaging

Brand Strategy: quanto è determinante il packaging

Al giorno d’oggi, non è più sufficiente puntare sulla qualità e sulla convenienza di un prodotto per catturare l’interesse di un potenziale cliente: è diventato necessario, per i brand, creare un legame forte e duraturo con il proprio pubblico, anche attraverso il packaging!

La brand strategy di un’azienda dev’essere in grado di raggiungere il cuore dei clienti o dei potenziali tali, costruendo l’immagine del prodotto in modo che racconti una storia caratteristica, basata sulla propria brand identity.

Brand Strategy: di cosa si tratta

Con brand strategy si intende il piano a lungo termine per la creazione e lo sviluppo di un brand che sia in grado di creare valore, di dialogare con il suo pubblico e di raggiungere obiettivi misurabili.

Una brand strategy di successo è capace di incidere positivamente sugli indicatori di un’azienda (primo fra tutti, il fatturato) e di far crescere in modo considerevole la brand awareness, ossia la conoscenza della marca. 

Il tuo brand è molto più di un logo, un nome o uno slogan: è l’intera esperienza che i clienti (e i potenziali tali) hanno con la tua azienda. La brand strategy definisce ciò che la tua azienda rappresenta, e il brand vive in ogni interazione quotidiana che hai con il mercato: i messaggi che invii sul tuo sito web o nelle tue campagne, le immagini che trasmetti, l’opinione di un cliente su di te rispetto ai competitor, le interazioni dei tuoi dipendenti con i clienti. Tutto ciò è reso possibile da un’azione coordinata, volta alla definizione di un sistema identitario forte.

Tra gli aspetti che più caratterizzano il prodotto, troviamo sicuramente l’imballaggio: una brand strategy efficace richiede quindi un attento studio del packaging design.

Nel processo di definizione di un prodotto, il packaging design ha assunto un ruolo man mano sempre più centrale: forme, colori e materiali sono aspetti che spesso vengono sottovalutati, ma che ci portano inconsciamente a scegliere un brand rispetto a un altro (vuoi saperne di più su come il packaging influenza le nostre scelte di acquisto? Leggi il nostro articolo!)

Il packaging e le sue valenze

Possiamo immaginare il packaging come una sorta di abito che permette al prodotto di presentarsi agli occhi del pubblico; in questo senso, il packaging ha una doppia valenza, quella strutturale e quella comunicativa: dal punto di vista strutturale, il packaging può essere valutato per la praticità e il livello di protezione che che apporta al prodotto, mentre dal punto di vista comunicativo il packaging è riconosciuto uno strumento per comunicare il brand e attirare l’attenzione del potenziale cliente.

Le valenze cambiano, invece, dal punto di vista del consumatore; in questo caso, il packaging ha:

  • Valenza pratica: riguarda tutti gli aspetti più strutturali del packaging, come la sicurezza, la portabilità, la comodità;
  • Valenza referenziale: interessa il contenuto del prodotto, eventuali controindicazioni, informazioni tecniche ecc.
  • Valenza ludica: è legata alla sfera meno razionale del consumatore, al suo inconscio; richiama gli aspetti emozionali del prodotto e del suo packaging;
  • Valenza ideale: concerne la comunicazione dei valori del brand e il richiamo a principi sociali ed etici intrinsechi della confezione (vuoi saperne di più sulle funzioni del packaging? Leggi il nostro articolo!)

Vogliamo concludere dandoti un consiglio: lo scopo è la vendita? Studia un packaging sulla base di cosa vorrebbero i tuoi consumatori. Viceversa, vuoi sì vendere i tuoi prodotti ma vuoi anche lanciare una tendenza? Osa con nuove forme e design d’effetto. E nel caso in cui tu fossi indeciso, contattaci per una consulenza gratuita!